Condividi questa pagina su:

altraSoluzione piace a:

Modem TIM HUB DGA4132: l'opinione di altraSoluzione

Stampa

Modem TIM HUB Technicolor DGA4132: un buon hardware con un software più che migliorabile.

Modem TIM HUB DGA4132Ho aderito all'offerta TIM CONNECT dedicata ai già clienti TIM nella speranza di abbassare un po' la bolletta telefonica ma, nonostante la garanzia (verbale) che non avrei dovuto prendere un nuovo modem, con mia grossa sorpresa mi sono visto recapitare a casa, senza preavviso, un bel TIM HUB DGA4132 nuovo di pacca.

Io già ero in possesso di uno Smart Modem Technicolor TG789VAC, consegnatomi con la precedente offerta TIM SMART Fibra e per questo avevo chiesto esplicitamente all'operatrice che mi ha attivato la nuova TIM CONNECT cosa sarebbe successo col modem e lei mi aveva detto che non me ne avrebbero mandato un altro ma che avrei continuato a utilizzare quello vecchio, senza più l'addebito in bolletta.

Ma si sa che, quando si ha a che fare con gli operatori telefonici, l'attendibilità delle affermazioni è calcolabile con potenze negative di 10! Smile

Comunque, visto che ormai avevo in casa il nuovo TIM HUB DGA4132, ho deciso di montarlo sostituendo il vecchio ed eccomi qui a raccontarti la mia esperienza con questo DGA4132 versione software AGTHP_1.1.2 e hardware VBNT-S.

Aprendo la scatola, abbastanza anonima, la dotazione è più o meno la solita:

Acquista su Amazon

L'aspetto

Bisogna dirlo: il precedente Smart Modem era molto più gradevole esteticamente!
Il DGA4132 ha un aspetto molto più "industriale", solo apparentemente robusto (in realtà è la solita plasticaccia) e si adatta molto meno a una collocazione "da salotto" rispetto al suo bianco predecessore:

TIM HUB DGA4132 frontale

Si fanno notare subito le serigrafie... non serigrafate ma posticce. Mi riferisco alle scritte che indicano le funzioni dei LED che non sono serigrafate ma "dozzinalmente appiccicate" con un adesivo trasparente rimovibile:

TIM HUB DGA4132 - LED e adesivo

Anche in questo modem i LED sono disposti sulla parte superiore, grosso errore a mio parere, sia per un fattore meramente estetico, sia per il fatto che non sono visibili nel caso in cui si decida di collocare il modem su un ripiano "chiuso" (lasciando però spazio per l'aerazione) oppure in alto.
A mio parere è molto migliore la disposizione frontale, adottata da altre marche e modelli.

Positiva la totale assenza di antenne esterne che rende il modem molto più "posizionabile" rispetto ad altri oggetti simili in cui le antenne, spesso, costituiscono un ostacolo "meccanico", oltre che estetico, alla collocazione in una libreria o sotto a un mobile.

Caratteristiche

La prima cosa che ho notato, rispetto al vecchio Smart Modem, è un sensibile aumento della velocità di download (ovviamente provata tramite cavo ethernet). Ma probabilmente è dovuto a un reset dei parametri in centrale TIM, più che al nuovo hardware, perché è ai livelli del vecchio Smart Modem quando era appena installato, poi peggiorato col tempo, cosa che probabilmente accadrà presto anche con questo TIM HUB (grazie TIM!).

Una buona notizia è che la stabilità e la portata del WiFi, invece, mi sembrano molto migliorate rispetto al vecchio Smart Modem o ad altri dispositivi che ho provato, soprattutto nella banda 5GHz.
Infatti, ora raggiunge bene anche punti della casa che prima non erano coperti.

Questo Speed Test è stato eseguito tramite connessione WiFi 5 GHz su una Fibra 100Mbps. Non male vero?

TIM HUB DGA4132 - Speed test

Il pannello posteriore presenta le tipiche connessioni di qualsiasi modem/router di questa classe, con una eccezione: la presa WAN è condivisa con una delle 4 porte Ethernet (e sì che di spazio ce n'è!).
Ecco il pannello:

TIM HUB DGA4132 - Vista posteriore

Da sinistra verso destra:

  • Prese telefoni 1 e 2 (etichette rosse)
  • Connettore linea (etichetta grigia)
  • Connettori USB1 e USB2 (etichette blu), tra i quali trova posto il pulsante di reset
  • Connettori Ethernet 1, 2, 3 (etichette gialle) e 4 + WAN (etichetta grigio chiaro)
  • Slot per plug-in SFP (o Mini-GBIC) per l'FTTH (Fiber To The Home)
  • Connettore alimentatore (incluso)
  • Interruttore accensione

Sul lato sinistro si trova il pulsante WPS, per il collegamento rapido e automatico dei dispositivi alla WiFi:

TIM HUB DGA4132 - Vista laterale

Questo TIM HUB DGA4132TIM supporta l'USB3.
Non l'ho provata personalmente ma... leggendo su alcuni forum, sembra che interferisca con il funzionamento della WiFi a 2,4 GHz.
Probabilmente è per questo che il modem arriva con il supporto per USB3 disabilitato ed eventualmente dev'essere abilitato dal pannello di controllo. Smile

Sulle porte USB è possibile collegare un Hard Disk esterno o una stampante per la loro condivisione in rete.

L'interfaccia

I modem "brandizzati" (parola orribile, ma ormai di uso corrente) hanno sempre delle limitazioni sulle possibilità di configurazione ma, devo dire, che TIM esagera!

Infatti, pur essendo leggermente più "aperta" rispetto a quella Smart Modem suo predecessore, l'interfaccia di questo TIM HUB non farà sicuramente contenti gli "smanettoni", perché offre ben poche possibilità di configurazione.

Dopo aver inserito le credenziali per il login (admin/admin di default) sulla solita pagina http://192.168.1.1, si accede alla pagina principale (disponibile in italiano e in inglese) dalla quale già s'intuisce che non avremo un granché da "smanettare":

Interfaccia principale

Quella che forse è la pagina più importante di un modem/router, quella di configurazione del Firewall, anche in questo apparato rasenta il ridicolo.
Infatti ha soltanto tre impostazioni, di cui riporto le descrizioni che si leggono nell'interfaccia:

  • Low: "In low mode, il firewall consentirà ogni connessione in uscita. Rifiuterà connessioni in entrata sconosciute, ma il router sarà raggiungibile dall’esterno."
  • Medium: "In medium mode, il firewall consentirà ogni connessione in uscita. Scarterà silenziosamente le connessioni in entrata sconosciute."
  • High: "In high mode, il firewall consentirà ogni connessione in uscita ai seguenti servizi: HTTP, HTTPS, SMTP, POP3, IMAP, SSH. Scarterà silenziosamente le connessioni in entrata sconosciute. Alcuni servizi web, come Internet Speed Test, potrebbero non essere eseguiti correttamente."

Due miseri pulsanti per l'attivazione o la disattivazione della risposta al PING su IPv4 e IPv6 completano (si fa per dire) la configurazione del Firewall!

Quindi, è chiaro che se si desidera una maggiore libertà d'azione bisognerà collegare un Firewall "serio" in cascata con questo TIM HUB.

Anche la configurazione della rete locale è abbastanza limitata:

Configurazione rete locale

Infatti, lascia ben poca libertà d'azione, permettendo soltanto di modificare l'indirizzo IP del modem e i DHCP per le reti WiFi destinate agli ospiti, oltre a quello della LAN, ovviamente.

È però permesso assegnare degli IP statici ai dispositivi collegati (che lusso! Smile):

Indirizzi IP statici

Nel menu dei Servizi WAN è possibile configurare il Port Forwarding (devo dire che, per il momento, funziona bene), l'UPnP e il DynDNS (DNS dinamico).
Quest'ultimo ora supporta anche il protocollo HTTPS.

Il Parental Control è di facile utilizzo e permette di bloccare l'accesso ad alcuni siti e/o a siti con alcune parole chiave, per tutta la rete domestica oppure per singoli dispositivi.
È anche possibile schedulare il blocco per orari, con programmazione settimanale.

Nulla da dire sulla parte VOIP, che mi pare funzionare egregiamente e anche la stabilità della connessione Internet mi sembra migliorata rispetto al passato.

Insomma, senza andare a vedere gli altri menu (tanto sono le solite cose) è vero che questo TIM HUB DGA4132 ha le consuete limitazioni degli apparati marchiati TIM (soprattutto per quanto riguarda l'interfaccia), ma è anche vero che globalmente, tutto sommato, come affidabilità e prestazioni mi pare un po' migliore dei suoi predecessori.

Valutazioni finali

Riassumendo i pro e i contro di quest'apparecchio, secondo la mia opinione personale:

Pro:

  • Buona la connessione a Internet
  • Portata e qualità del segnale WiFi molto migliorate, sia a 2,4 che a 5 GHz
  • Assenza di antenne esterne

Contro:

  • Esteticamente meno gradevole di altri
  • Possibilità di configurazione molto (troppo) limitata
  • Documentazione irreperibile, a parte la guida rapida, praticamente inutile

Vorrei tanto riuscire, un giorno, a dare un'ottima valutazione di un apparato marchiato TIM ma, anche per questo TIM HUB DGA4132, mi riesce difficile andare oltre il 4/5, strappatomi solo grazie al sensibile miglioramento della WiFi.
N.B.: questa valutazione è da considerarsi relativa ai precedenti modem TIM e non in senso assoluto!

Prima di lasciarti ti consiglio la lettura di quest'altro articolo: "Modem Fibra e VoIP: come collegare l'impianto telefonico di casa".

Opinione di altraSoluzione:
Voto 4

Vuoi acquistare uno Modem TIM HUB DGA4132?
È possibile acquistarlo da privati su Amazon:
Acquista su Amazon!

Hai provato il TIM HUB DGA4132 o altri prodotti simili? Scrivi la tua opinione nei commenti Facebook!

Fabio Donna

Commenti Facebook

N.B.: i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione, quindi potrebbero non apparire subito.