Condividi questa pagina su:

altraSoluzione piace a:

Long tail keywords (parole chiave a coda lunga)

Stampa

Long tail keywords: a volte "pochi visitatori" sono più utili di "molti visitatori"!

Long tail KeywordsStai avendo difficoltà a ottenere un buon posizionamento su Google? La tua pagina si perde nell'oceano delle pagine concorrenti? Hai mai sentito parlare delle "parole chiave a coda lunga" (o "long tail keywords")?

Forse non stai utilizzando la giusta strategia per riuscire a conquistare le prime posizioni su Google.

Cosa penseresti se il Signor Spock invertisse la sua famosa frase, in questo modo: «Le esigenze dei pochi contano più delle esigenze dei molti!»? Smile

Analogamente, in questo articolo dedicato ai meno esperti e che cercherò di scrivere nel modo più comprensibile, c'è un sottotitolo che dice «a volte "pochi visitatori" sono più utili di "molti visitatori"».

Questa potrebbe sembrare un'affermazione in controtendenza, rispetto alla "fame di click" che caratterizza l'intero mondo Web ma, in realtà, è pregna di buonsenso, se la si interpreta in questo modo: è meglio avere pochi visitatori interessati che molti visitatori disinteressati, cioè persone che capitano sulla pagina casualmente, dopo aver fatto una ricerca su Google e che l'abbandonano subito perché scoprono che l'argomento trattato non è di loro interesse, anche se contiene le keyword che hanno cercato.

Acquista su Amazon

Quali sono i tuoi concorrenti su Google?

Per chiarire meglio, la parola chiave ristorante, potrebbe apparire in pagine che parlano di argomenti molto diversi tra loro come, a titolo di esempio:

  • Un tutorial sulla gestione dei ristoranti
  • Il Sito Web di un cuoco
  • L'elenco dei ristoranti posseduti da una catena di ristorazione
  • La pagina con le foto del ristorante di un hotel
  • La notizia della chiusura di un ristorante da parte dei NAS sulla pagina di un quotidiano
  • Il Sito Web di un ristorante a Bolzano
  • Il Sito Web di un ristorante vegano che si trova nella zona di Cinecittà a Roma

Facciamo finta che tu sia il proprietario di quest'ultimo ristorante, quello vegano a Cinecittà di Roma.

Se tu ottimizzassi la tua pagina soltanto per la parola chiave ristorante, forse avresti più probabilità che la parola sia ricercata su Google ma, contemporaneamente, abbasseresti le probabilità di apparire nelle prime posizioni della ricerca, cioè di essere "cliccato".

Infatti, alla data di questo articolo, la ricerca su Google in finestra anonima per la singola parola ristorante produce circa 44.500.000 risultati (sì, hai letto bene, quarantaquattro milioni e cinquecentomila risultati!!!) e, come puoi capire, è molto difficile battere tutta questa concorrenza e apparire tra i primi 10 o 20 risultati, cioè nella prima o seconda pagina dei risultati di Google, soprattutto se il tuo sito è on-line da poco tempo.

Ricerca per ristorante

Come puoi battere tutti questi concorrenti?

Forse non lo sai ancora ma a te non interessa affatto vincere questa "gara"!
Sì, perché tu hai un ristorante vegano a Roma e non t'interessa entrare in competizione con il Sito Web di un ristorante di Bolzano o con quello di un quotidiano che ha pubblicato una notizia su un ristorante! Giusto? Smile

Ammesso che tu sia così fortunato da trovare un utente volenteroso che si metta a spulciare 44.500.000 risultati su Google e che decida di cliccare su quello relativo al tuo sito in "millemillesima" pagina, le probabilità che chi ti ha trovato con la parola ristorante stesse cercando proprio il servizio che offri tu, invece di un ristorante a Bolzano o un tutorial sulla gestione dei ristoranti, sono veramente basse.

Quasi sicuramente, il risultato di questo approccio errato sarà che il tuo sito non riceverà visite e/o che avrà un'alta percentuale di abbandono (frequenza di rimbalzo o bouncing rate). Quindi Google lo considererà un sito "sfigato", da continuare a tenere in "millemillesima" pagina perché non interessa a nessuno.

Ma... ma... ma... se, invece, ottimizzi la pagina del tuo ristorante per delle keyword più "mirate", che descrivano la tua attività in modo più approfondito, dettagliato, allora le cose possono cambiare:

Ricerca per ristorante roma

Già limitando l'area geografica con ristorante roma, il numero di risultati viene più che decimato, scendendo a 3.410.000.

Ma Roma è una grandissima metropoli e Cinecittà è una zona di Roma famosissima. Se aggiungessimo altre parole, per esempio specificando la zona, forse le cose migliorerebbero ulteriormente?

Le "parole chiave a coda lunga"

Ed ecco che entrano in gioco le "parole chiave a coda lunga" o "long tail keywords", cioè frasi composte da tre o più parole che, nel tuo caso, potrebbero essere ristorante vegano cinecittà. Questa ricerca su Google genera "soltanto" 53.100 risultati concorrenti!

Ricerca per ristorante vegano cinecittà

Beh, se combattere contro 44.500.000 pagine concorrenti è un'impresa pressoché impossibile (e sicuramente inutile), la partita contro 53.100 te la puoi giocare e forse, col tempo e se fai un buon lavoro sulla SEO, vincerla!

Utilizzando le "parole chiave a coda lunga" o "long tail keywords" otterrai quattro effetti:

  1. Avendo una minore concorrenza, rispetto a quella della singola keyword generica ristorante, aumenterai le probabilità di apparire nelle prime posizioni nei risultati delle ricerche. La frequenza delle ricerche sarà inferiore (non è detto) ma perdi un pubblico che, probabilmente, a te non interessa coinvolgere.
  2. Le persone che arriveranno sul tuo sito dalla ricerca su Google ristorante vegano cinecittà saranno realmente interessate alla tua attività, non ci saranno arrivate per caso.
    Per questo motivo, invece di abbandonare subito il sito, probabilmente visiteranno la pagina con le foto della sala, la pagina del menù, la pagina "Dove siamo" e infine la pagina contatti in cui troveranno il tuo numero di telefono o l'email per prenotare.
    Google interpreterà questo comportamento come un segno di gradimento del tuo Sito Web da parte del visitatore e ne terrà conto nel ranking.
  3. Migliorando il ranking, sarà più facile per il tuo Sito Web apparire tra i primi risultati di ricerca, innescando così un circolo virtuoso che, col tempo, influenzerà positivamente anche la tua posizione nei risultati delle ricerche con "parole chiave a coda corta", di una o due keyword.
  4. Infine, il "costo degli annunci", cioè il "costo per click" che dovrai pagare se deciderai d'investire in una campagna pubblicitaria di Google AdWords (o altri), diminuirà. Infatti, questo costo è strettamente legato alla concorrenza, quindi, più sarà bassa la concorrenza e meno dovrai pagare per inserire gli annunci.

In questo grafico, spero di aver rappresentato chiaramente l'andamento della concorrenza (asse Y) rispetto alla frequenza delle ricerche (asse X), in base alla lunghezza delle keyword:

Grafico concorrenza vs. lunghezza keyword

C'è anche un altro aspetto da considerare: non è sempre vero che le parole singole siano le più ricercate, anzi, molto spesso accade il contrario.
Se sei a Roma e stai cercando un ristorante, cosa scrivi su Google? Sicuramente non scrivi soltanto ristorante ma, più probabilmente, cerchi da subito di limitare il numero dei risultati facendo una ricerca più specifica.
Per esempio, se ti trovassi al centro di Roma e volessi spendere poco per mangiare, cercheresti direttamente ristorante economico roma centro.

Conclusioni

Le statistiche sono un ottimo strumento ma devono essere usate con equilibrio, contestualizzandole e adattandole ai diversi casi, perché ogni settore registra comportamenti diversi da parte delle persone interessate e l'esperienza, diretta o indiretta, gioca un ruolo fondamentale nella partita della SEO.

Infine, sappi che è importante, quando apri un Sito Web, iniziare subito a ottimizzarlo per i motori di ricerca perché, anche se è sempre possibile intervenire successivamente, correggere un'errata impostazione iniziale a posteriori richiede sempre tantissimo tempo (settimane nel migliore dei casi, più spesso mesi) prima che si notino miglioramenti nelle SERP (Search Engine Results Page).

Sentiti liberissimo di farmi domande o commentare questo articolo lasciando un commento Facebook, oppure contattandomi in privato!

E non dimenticare di mettere il tuo "Mi piace" qui sotto! Smile

Fabio Donna

Commenti Facebook

N.B.: i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione, quindi potrebbero non apparire subito.