Condividi questa pagina su:
altraSoluzione piace a:

Come velocizzare il PC senza spendere troppo?

Stampa Stampa

Avere un computer come nuovo senza spendere un capitale? Velocizzare il tuo vecchio computer è possibile.

Come velocizzare il computer senza spendere troppo?

Avere un computer lento piace a nessuno ma quando si devono aspettare alcuni minuti prima che si avvii, velocizzare il PC diventa una priorità!

Ma, se non vuoi spendere soldi per acquistare un computer nuovo, soprattutto in questo periodo in cui molte persone, a causa del COVID-19, si stanno allestendo piccoli uffici in casa per il telelavoro (smart working), puoi migliorare le prestazioni del tuo vecchio PC, spendendo molto meno.

Le possibilità di velocizzare il PC sono strettamente legate al tipo di computer.

Infatti, sarà molto più semplice ed economico velocizzare un PC fisso rispetto a un PC portatile perché i portatili, a parità di prestazioni, sono più costosi dei desktop e non tutto l'hardware è aggiornabile sui portatili, perché quasi tutti i dispositivi (scheda video, scheda audio, CPU, ecc...) sono incorporati nella scheda madre.

Però ci sono alcune operazioni che puoi fare su qualsiasi computer. Eccole elencate in ordine di priorità:

Sostituire l'hard disk con un SSD

SSD - Solid State Drive

La sostituzione del vecchio Hard Disk Drive (HDD) con un nuovo SSD (Solid State Drive - Unità di memoria a stato solido), tra tutte le cose che puoi fare per velocizzare il tuo computer e di cui parlerò in questo articolo, probabilmente è l'operazione che offre il rapporto costi/benefici più vantaggioso.

Il motivo? È molto semplice: per i normali utilizzi dei computer, quasi sempre il "collo di bottiglia", cioè l'anello debole della catena, è rappresentato dalla lentezza della scrittura e lettura dei dati sul disco.

Le nuove "unità a stato solido" (SSD) possono essere 5-10 volte più veloci dei normali dischi rigidi e questo miglioramento è in grado di dare nuova vita al tuo computer desktop (nel quale probabilmente potrai e vorrai aggiungere un SSD, conservando il disco attuale per memorizzare dati e/o backup) e soprattutto ai portatili, dove di solito è montato un hard disk molto lento, che potrai sostituire con un SSD.

Per farti un esempio, il tempo di avvio del mio portatile del 2011, dopo aver sostituito l'HDD con questo SSD Samsung, è passato da diversi minuti (sì, facevo in tempo a preparami un caffè tra l'accensione e l'inizio del lavoro! Smile) a 25 secondi!

E anche l'avvio dei programmi è praticamente istantaneo!

Questo perché non è solo il tempo di caricamento dei programmi e dei file a velocizzarsi ma anche tutte le letture/scritture dei file temporanei e del file di paging (area del disco in cui il Sistema Operativo parcheggia temporaneamente i dati se la memoria è piena), col risultato che i tempi di caricamento non sono solo 5-10 volte superiori a prima, ma decine di volte più veloci, perché i vantaggi della velocità del disco SSD si moltiplicano!

Inoltre, la sostituzione dell'hard disk con un SSD è abbastanza semplice e può essere "fatta in casa", se hai un minimo di esperienza con questo tipo di lavori.

Chiaramente, la sostituzione del disco sarà più semplice su un computer desktop, perché non devi far altro che aprire il coperchio e sostituire il disco ma, anche su un portatile, se sei abbastanza esperto da riuscire ad accedere al vano dell'hard disk, è possibilissima.

Ecco qui alcune immagini della sostituzione dell'HDD con un SSD in un "Acer Veriton":

Sostituzione HDD con SSD
  1. Computer chiuso
  2. Computer aperto, prima della rimozione della schermatura
  3. Schermatura rimossa e HDD visibile
  4. HDD sostituito con SSD
Amazon Black Friday

Anche la migrazione dei dati è operazione semplicissima. Infatti, acquistando un SSD Samsung (tra i migliori in commercio) grazie a "Samsung Data Migration Software for Consumer SSD", programma di utilità messo a disposizione dalla Samsung stessa, è possibile migrare in modo quasi del tutto automatico il sistema operativo e i dati sul nuovo SSD.

Se si tratta di un computer desktop ti sarà sufficiente montare il nuovo SSD in uno slot qualsiasi, fare la migrazione con il programma Samsung e poi collegare il nuovo SSD al posto del vecchio HDD.

Invece, se stai sostituendo il disco su un portatile, non essendoci quasi mai un secondo slot per montare i due dischi contemporaneamente per migrare i dati, potresti essere costretto ad acquistare anche un box esterno simile a questo:

Box HDD esterno

Il vantaggio è che, alla fine dell'operazione, potrai montare il vecchio HDD in questo box e con pochi spicci avrai un disco esterno portatile per fare un backup dei tuoi dati.

Una volta che entrambi i dischi, il vecchio HDD e il nuovo SSD, saranno contemporaneamente collegati al computer, potrai lanciare il programma "Samsung Data Migration Software for Consumer SSD" che in quattro semplici passi si occuperà di migrare completamente il vecchio disco sul nuovo SSD:

Migrazione dati HDD su SSD - Fase 1
Migrazione dati HDD su SSD - Fase 2
Migrazione dati HDD su SSD - Fase 3
Migrazione dati HDD su SSD - Fase 4

Importante: quando ordini il disco SSD, assicurati che abbia la stessa capacità del vecchio HDD o superiore!

Per esempio, se il tuo vecchio HDD era da 500 MB, puoi ordinare un SSD da 500 MB oppure anche un SSD da 1 TB, in modo da aumentare anche la capacità del disco, oltre alla velocità.

Infine, qualora tu abbia una scheda madre più recente, potresti disporre di uno o più connettori M.2, interfaccia molto più veloce rispetto alla SATA.
In questo caso potresti montare direttamente una scheda M.2 al posto dell'SSD SATA, come questa Samsung, per esempio:

SSD M.2

Qualunque sia la tipologia scelta, se monterai SSD Samsung, ti consiglio vivamente d'installare il programma gratuito "Samsung Magician Software for Consumer SSD", che ti aiuterà a mantenere il tuo SSD aggiornato e sempre al massimo delle prestazioni.

Infine, se devi montare l'SSD SATA in un computer desktop con slot da 3,5 pollici, ti consiglio di acquistare un adattatore.
Puoi anche acquistare un kit con tutto il necessario per il montaggio, come questo che include:

  • Supporto per HDD/SSD, incluse viti
  • Adattatore 4pin SATA
  • 1 cavo SATA di circa 50cm (1,5GBits/3GBits/6GBits)
Kit adattatore 2,5" - 3,5"

Aumentare la RAM

RAM

Un'altra cosa che puoi fare per aumentare la velocità del computer è di aumentare la memoria RAM.

Su computer molto vecchi può essere difficile reperire le schede ma, con un po' di fortuna, è possibile trovarle su Amazon a prezzi abbordabili.

Ovviamente molto dipende dal Sistema Operativo che stai utilizzando ma, a meno che tu non utilizzi Linux, a causa del terminato supporto dei sistemi precedenti è raccomandabile passare a Windows 10, per il quale raccomanderei non meno di 8 GB di ram (meglio 16 GB).

Dipenderà dal numero e dal tipo di schede già installate e dagli slot disponibili sulla scheda madre ma potrebbe essere necessario sostituire le schede già presenti, invece di limitarsi ad aggiungerne.

Per esempio, se il computer dispone soltanto di 2 slot e questi sono già occupati da 2 schede RAM da 2 GB (per un totale di 4 GB), per espandere la memoria a 8 GB, non essendoci altri slot disponibili, non potrai far altro che sostituire le due schede con altre due da 4 GB, per un totale di 8 GB.

Invece, se il computer ha già 2 schede RAM da 2 GB (per un totale di 4 GB) ma ha 4 slot totali, potrai semplicemente aggiungere altre 2 schede RAM da 2 GB, per arrivare a un totale di 8 GB, risparmiando qualche Euro.

Reinstallare il Sistema Operativo

Dopo un po' di anni di utilizzo, Sistemi Operativi come Windows possono "sporcarsi" e accumulare molte chiavi di registro e file non più utilizzati.

Ecco perché ogni tanto è raccomandabile fare una bella pulizia e reinstallare il Sistema Operativo, magari approfittando per non reinstallare tutti quei programmi che avevi installato ma mai utilizzato.

Inoltre, l'occasione può essere ottima anche per fare un aggiornamento del Sistema Operativo all'ultima versione, per esempio per passare da Windows 7 (ormai fuori supporto) o Windows 8 al più recente Windows 10.

A tal proposito ti dico che, se sei in possesso di una licenza per i vecchi Windows 7 o 8, è ancora possibile aggiornare gratuitamente a Windows 10 (puoi trovare delle guide su Google).

Installare Linux

Se il computer è mooooolto vecchio e per la maggior parte degli utilizzi, potrebbe essere un'ottima soluzione passare a un leggerissimo e velocissimo Linux (gratuito) abbandonando Windows, molto più ingordo di risorse.

Se vuoi saperne di più t'invito a leggere l'articolo Windows o Linux? Cosa scegliere?.

Se vuoi chiedere ulteriori spiegazioni o se vuoi esprimere la tua opinione, non esitare a farlo lasciando un commento Facebook, oppure contattandomi in privato!

Grazie per avermi letto fin qui! Smile

E non dimenticare di mettere il tuo "Mi piace" qui sotto! Smile

Fabio Donna

I più venduti su Amazon
Amazon Business
Prova subito SEOZoom!

Commenti Facebook

N.B.: i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione, quindi potrebbero non apparire subito.