Condividi questa pagina su:

Questa pagina piace a:

Broken link: verifica i link del tuo sito!

Stampa

I broken link (link non funzionanti) sono un pericolo costante per il ranking del tuo sito Internet!

SuperOfferte del giorno su Amazon

Broken LinkOgni quanto controlli i link sul tuo sito Internet, soprattutto quelli esterni, per verificare se sono ancora operativi? Sai che i broken link sono motivo di penalizzazione da parte dei motori di ricerca?

Assicurarsi periodicamente che tutti i link presenti sul nostro sito, quelli interni, cioè quelli che rimandano ad altre pagine dello stesso sito e quelli esterni, che puntano verso altri siti, siano "integri" è parte fondamentale della SEO.

Soprattutto per i link "esterni", è necessario che la verifica sia più assidua, perché se sulle pagine del nostro sito abbiamo un certo controllo e sappiamo se abbiamo rimosso o spostato dei contenuti e possiamo quindi procedere direttamente ad aggiornare i link (e/o inserire un redirect 301), non abbiamo alcuna conoscenza di ciò che succede su altri siti.

Oggi scrivi un articolo e lo arricchisci con un link esterno perfettamente funzionante. Tra un mese il proprietario di quel sito decide di spostare la pagina o di cancellarla, oppure addirittura sparisce il sito e tu avrai un link non funzionante sulla tua pagina, un link che presenterà un errore 404 (pagina non trovata) al visitatore che lo cliccherà.

E se al visitatore basterà premere il pulsante "indietro" del suo browser per tornare nel mondo civilizzato, Google e gli altri motori di ricerca non useranno la stessa cortesia quando faranno la scansione della pagina "difettosa" e le daranno una valutazione negativa.

Se si parla di pochi link, sotto la decina, l'approccio migliore è sicuramente quello "manuale".

Ma se il sito è complesso, con numerose pagine che ne "linkano" altre, allora il lavoro diventa pesante ed è sicuramente meglio affidarsi a un controllo automatico.

Se cerchi su Google troverai molti servizi che eseguono un controllo delle pagine del tuo sito alla ricerca di link rotti come, per esempio, www.brokenlinkcheck.com.

Alcuni di questi tool sono gratuiti, anche se con delle limitazioni in alcuni casi, o a pagamento.

Però se non hai particolari esigenze, puoi utilizzare un programma gratuito per Windows, disponibile soltanto in lingua inglese, che può eseguire il controllo direttamente dal tuo computer.

Il programma a cui mi riferisco è Xenu, un software datato e sicuramente non perfetto ma ancora utilizzabile per fare delle verifiche "al volo".

Beh, prima di tutto bisogna vedere qual è il problema che Xenu riscontra sul link e se riguarda un link interno o esterno. I più frequenti sono:

  • Not found: questo è l'errore più comune generato da una pagina non trovata. In questo caso conviene seguire il link col browser e cercare sul sito di destinazione se la pagina è stata spostata altrove, modificando eventualmente il link sul tuo sito.
  • Auth required: il sito (o la pagina) di destinazione richiede login e password per la visualizzazione.
  • Object temporarily moved: la pagina è stata spostata temporaneamente. Seguire il link manualmente per assicurarsi che sia stato fatto un redirect a una nuova pagina e lasciare il link com'è tenendolo d'occhio. Se lo spostamento è temporaneo, è possibile che la pagina torni presto al suo posto.
  • Object permanently moved: la pagina è stata spostata definitivamente. È opportuno seguire il link col browser per vedere l'URL della nuova pagina e modificare il tuo link di conseguenza, in modo da approdare direttamente sulla pagina desiderata, senza passare per il redirect 301.
    Considera che spesso questo tipo di errore è dovuto a un semplice passaggio del sito di destinazione da http a https, ma può essere dovuto ad altri motivi.
  • No such host: l'host non esiste. Probabilmente l'intero sito è stato dismesso. In questo caso dovrai rivedere il contenuto della tua pagina per eliminare il link, a meno che il sito non sia stato spostato altrove (per es. a causa di un cambio di dominio). Se riesci a trovare il nuovo sito puoi aggiornare il tuo link.
  • Altri errori: conviene fare una verifica manuale.

Ogni quanto devono essere fatte queste verifiche?

Tranquillo, non devi passare le giornate a fare test sui link. Se non ti affidi a un servizio automatico ti consiglio di fare un test una volta al mese, più o meno, al massimo una volta a settimana, a meno che non si tratti di link a "colossi immutabili" (dubito che un link a www.microsoft.com possa creare problemi Smile), nel qual caso puoi anche evitare di fare i test o farli una volta l'anno, per scrupolo.

Sappi che, se usi un CMS (per es. Wordpress), esistono dei plugin che si occupano di verificare i link e avvisarti in caso di problemi. Però questi plugin sono in genere molto pesanti e possono rallentare il sito quindi... decidi tu! Smile

Sentiti liberissimo di farmi domande o commentare questo articolo lasciando un commento Facebook, oppure contattandomi in privato!

E non dimenticare di mettere il tuo "Mi piace" qui sotto! Smile

Fabio Donna

Amazon Prime Video
SuperOfferte del giorno su Amazon

Se ti è piaciuto questo articolo, non dimenticare di mettere il tuo "Mi piace", di votarlo e di condividerlo. Grazie! Smile

Per non perdere le novità, le offerte e nuovi articoli del Blog di altraSoluzione iscriviti alla Newsletter!

Se hai delle domande o se vuoi esprimere un'opinione puoi anche lasciare un commento Facebook.

Condividi questo articolo su:

Valutazione media: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Commenti Facebook

N.B.: i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione, quindi potrebbero non apparire subito.