Condividi questa pagina su:

Il mio IP: come conoscere il proprio indirizzo IP pubblico

Stampa

IP AddressVuoi conoscere il tuo indirizzo IP pubblico? Questa pagina te lo dice con un click e poi ti spiega anche cos'è l'indirizzo IP. Smile

Inizio subito col dirti che il tuo indirizzo IP pubblico è:

54.225.57.120

E ora passiamo alle spiegazioni...

Cos'è l'indirizzo IP

Ogni dispositivo (computer, stampante, NAS, ecc...) in una rete è identificato univocamente da un indirizzo IP, cioè, nel sistema IPv4 (esiste anche l'IPv6), un gruppo di 4 numeri che compresi tra 0 e 255 (8 bit ciascuno = 1 byte).

Questo indirizzo è esclusivo, cioè due dispositivi nella stessa rete non possono avere lo stesso indirizzo IP, come se l'indirizzo IP fosse il "numero di telefono" del dispositivo e non possono essercene due uguali.

In situazioni "standard", un computer in un appartamento o in un ufficio, ha un suo indirizzo IP locale (di solito 192.168.x.x oppure 172.16.x.x oppure 10.x.x.x) con il quale si identifica all'interno della rete locale, rispetto alle altre periferiche nella stessa rete.

Questi indirizzi IP però sono riservati alle reti locali e non possono essere utilizzati su Internet.

L'apparato che connette la rete interna a Internet (modem/router) si occupa di "tradurre" gli indirizzi IP locali in indirizzi IP pubblici (NAT = Network Address Translation), assegnati dal provider, cioè la società che fornisce la connessione a Internet.

È un po' come il centralino di un ufficio: i dipendenti hanno un numero di telefono interno che li identifica univocamente all'interno dell'ufficio ma, quando telefonano all'esterno, utilizzano un numero assegnatogli dal fornitore del servizio di telefonia, il numero di telefono pubblico dell'azienda. Il centralino si occupa di instradare le comunicazioni dall'interno verso l'esterno e viceversa.

Ecco uno schema del funzionamento della NAT:

NAT
NAT

Indirizzi IP statici e dinamici

Gli indirizzi IP possono essere statici o dinamici. Nel primo caso, l'indirizzo IP è sempre uguale mentre, nel secondo caso, cambia ogni volta che il modem/router si connette a Internet.

Questo viene fatto, soprattutto per gli indirizzi IP pubblici, perché ogni provider ha una disponibilità limitata di indirizzi IP e per tenere bassi i costi deve utilizzare un modello probabilistico per gestire i suoi numerosi clienti.

Per esempio, mettiamo che il provider abbia a disposizione 1000 indirizzi IP. Ammettendo che ogni cliente richieda un solo indirizzo IP pubblico, teoricamente potrebbe avere al massimo 1000 clienti.

Ma quel provider, guardando le statistiche di connessione, sa che al massimo sono connessi contemporaneamente a Internet, per esempio, il 50% dei suoi clienti. Ecco quindi che, basandosi su questa probabilità, può servire 2000 clienti, perché sa che soltanto metà di loro (~1000) vorrà connettersi a Internet nello stesso momento.

Però non può assegnare a ciascun cliente un indirizzo IP statico perché non dispone di 2000 indirizzi e deve ricorrere all'assegnazione dinamica, cioè chi si collega in un certo momento prende il primo indirizzo libero disponibile.

Conoscere il proprio indirizzo IP pubblico

Per esigenze particolari è possibile richiedere un indirizzo IP statico, ma in genere questo servizio ha un costo non giustificato da un utilizzo "normale" della connessione a Internet. Quindi, nella maggior parte dei casi, l'indirizzo IP della connessione a Internet cambierà a ogni sessione.

In questo caso, per conoscere il tuo indirizzo IP pubblico, puoi utilizzare servizi come quello che ti ho fornito in questa pagina oppure altri disponibili su Internet.

La buona notizia è che raramente ti servirà di conoscere il tuo indirizzo IP. Per te l'importante è navigare, non sapere con quale indirizzo lo stai facendo.

Quello che devi sapere è che l'indirizzo IP che ti è stato assegnato e che utilizzi su Internet ti identifica univocamente (tramite un registro che tiene traccia di tutte le assegnazioni) e che, per esempio, in caso di indagini su reati commessi tramite Internet, è possibile risalire alla tua persona o, almeno, alla tua abitazione/ufficio.

Inoltre devi sapere che, a meno che tu non utilizzi "trucchi" particolari, il tuo indirizzo IP è trasmesso in chiaro e che ogni server, ogni sito a cui ti connetti è in grado di leggerlo senza alcuna difficoltà (come ho fatto all'inizio di questa pagina) perché è fornito direttamente dal programma che si occupa di mostrarti la pagina web. Ovviamente non è in grado di associarlo alla tua persona, ma può (e in alcuni casi DEVE) registrarne l'attività.

Se questo articolo ti è piaciuto, non dimenticare di mettere il tuo "Mi piace" e di condividerlo tramite i pulsanti Social presenti in tutte le pagine. Grazie! Smile
Se hai delle domande o se vuoi esprimere un'opinione puoi anche lasciare un commento Facebook.

Fabio Donna

Valutazione media dell'articolo: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Commenti Facebook

N.B.: i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione, quindi potrebbero non apparire subito.