Condividi questa pagina su:
altraSoluzione piace a:

Gli acquisti online sono sicuri?

Stampa Stampa

Comprare su Internet può essere rischioso... quanto comprare in un negozio! Smile

Acquisti online

Quali sono i pro e i contro dell'acquisto online? Come difendersi dalle truffe? Sono tutte domande che si pone chi si avvicina al mondo dell'e-Shopping per la prima volta e lo fa con una "naturale" diffidenza.

Ma fare acquisti online è veramente così pericoloso come si potrebbe pensare (e come molti pensano)? Cerchiamo di rispondere a questa domanda.

 

Ormai su Internet si può acquistare di tutto, oggetti per la casa, alimentari, cellulari, automobili e perfino appartamenti.

I dubbi principali di chi si accinge ad acquistare online sono:

Il prezzo è vantaggioso rispetto all'acquisto tradizionale?

Te lo dico chiaramente: SÌ! Acquistare online è quasi sempre conveniente rispetto all'acquisto in negozio!

Io, acquistando un frigorifero online, ho risparmiato quasi 400 € rispetto al prezzo che avrei pagato in uno dei negozi più economici di Roma, dove sono andato a vederlo "dal vivo" prima di acquistarlo su Internet.

Recentemente ho acquistato online anche uno Smartphone economico che, se l'avessi comprato al negozio, mi sarebbe costato almeno 50 € in più, senza contare la benzina, lo "sbattimento" in mezzo al traffico e il tempo perso.

Ed è anche comprensibile il motivo: un e-Commerce non deve affrontare tutti i costi di gestione, di affitto, di personale che deve affrontare un negoziante, quindi si può permettere di abbassare i prezzi.

Inoltre, un negozio virtuale può lavorare (e produrre guadagni) 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, praticamente senza costi aggiuntivi, perché Internet è sempre aperta e si può acquistare a qualsiasi ora, in qualsiasi giorno e da qualsiasi parte del pianeta.

Mi posso fidare a pagare con la carta di credito?

Questo aspetto merita un'analisi approfondita, perché non c'è una risposta netta a questa domanda.

Partiamo dal concetto di "fiducia", sul quale è basato l'intero sistema commerciale mondiale: i colossi dell'e-Commerce, come anche gli istituti emittenti di carte di credito e le società che gestiscono i pagamenti online, come PayPal, basano l'intero loro business sulla fiducia dei clienti nei loro confronti e nei confronti del sistema in generale.

Per questo motivo, in genere, non rischiano di compromettere la loro immagine per quelli che (per loro) sono pochi spiccioli e quasi tutti forniscono delle "assicurazioni" che, in caso di problemi, tutelano i loro clienti.

Se venisse meno questo rapporto di fiducia, l'intero sistema collasserebbe, con danni enormi per le attività commerciali di tutto il mondo.

Io stesso ho avuto un immediato risarcimento da PayPal per l'acquisto di un biglietto del treno che non ho potuto utilizzare a causa di uno sciopero del personale e che l'azienda ferroviaria (non faccio nomi), per oscuri motivi, non voleva rimborsarmi.

Ciò premesso, è chiaro che non è prudente andare in giro su Internet a dare il numero di carta di credito a tutti! Smile

Acquista da aziende di comprovata serietà come, per esempio, Amazon, dalla quale anch'io compro spessissimo e con la quale, in tanti anni, non ho mai avuto un solo problema che non sia stato risolto nel giro di qualche ora.

Inoltre, se puoi, cerca di utilizzare una carta di credito prepagata che, almeno, ti fa rischiare solo i soldi in quel momento presenti sul conto, oppure puoi usare PayPal (è gratis), che offre un "programma di protezione" che tutela ogni compratore e ogni venditore che utilizza PayPal e che ti permette di collegare la carta di credito al tuo conto PayPal, in modo da non dover diffondere i dati della carta.

Quindi, rispondendo alla domanda principale: ti puoi fidare almeno quanto ti fidi a dare il tuo numero di carta di credito al negoziante che non conosci personalmente.

I malandrini sono ovunque, nel mondo virtuale come in quello reale e spesso indossano giacca e cravatta! Smile

E se non ricevo la merce acquistata?

Di nuovo, i rischi che si corrono acquistando online sono uguali a quelli che si corrono acquistando nel mondo reale.

Acquisteresti un prodotto costoso da uno sconosciuto per strada, sicuro di non ricevere il famoso "pacco" (con i mattoni)? Probabilmente e auspicabilmente no! Smile

Però, probabilmente, pagheresti serenamente per acquistare, in un negozio di elettrodomestici, una SmartTV da 100 pollici (!!!) da farti spedire a casa. Cosa ti rende così sicuro che quella merce ti sarà recapitata? Il fatto di averla comprata in un negozio "reale"?

Ma se la merce non ti arriva, a meno che tu non intenda munirti di mazza da baseball e andare a scambiare due parole col negoziante, le leggi che ti tutelano da simili incidenti con i negozianti "reali" non sono differenti da quelle che ti tutelano dagli stessi incidenti con i negozianti "virtuali".

Ne sa qualcosa un mio amico che, anni fa, acquistò un'auto di una nota marca in un noto autosalone "reale" ma l'auto non gli è mai stata consegnata.
È dovuto andare in tribunale per ottenere giustizia, dopo diversi anni.

Non c'è niente da fare: i truffatori sono ovunque e di certo non sono le mura di un negozio a tutelarci.

L'unica cosa che ci può aiutare, in ogni acquisto, virtuale o reale che sia il negozio, è la prudenza nella scelta del venditore.

Se c'è un problema non posso prendermela con nessuno!

Sbagliato.
Come dicevo poco fa, i negozi online seri come Amazon, offrono un grande numero di tutele per l'acquirente, dal diritto di recesso (30 giorni e senza dover motivare, per Amazon) all'intermediazione con il venditore per la risoluzione delle controversie.

Quindi puoi stare tranquillo, ci sarà sempre qualcuno con cui prendersela... anche se non potrai picchiarlo! Smile

Inoltre, se paghi con PayPal, hai ulteriori garanzie.

Sono sempre fuori casa. Come faccio a ricevere la merce?

Al di là del fatto che lo stesso problema ce l'hai anche con la merce acquistata in negozio e fatta consegnare a casa, oltre alla possibilità d'incaricare una persona di fiducia o di far spedire la merce ovunque tu desideri (anche in ufficio), Amazon offre un'ulteriore possibilità: quella di farsi recapitare alcuni tipi di beni acquistati presso uno dei tanti Amazon Locker presenti presso uffici postali, supermercati, negozi e altri posti simili in tutta Italia.

Gli Amazon Locker sono degli "armadi" con tanti scompartimenti (cioè una specie di distributore automatico) presso il quale è possibile farsi consegnare e ritirare entro due giorni le merci ordinate.

Eccone uno che si trova a 50 m. da casa mia:

Amazon Locker

Prima di acquistare un oggetto, devo toccarlo per valutarne la qualità!

Mi stai dicendo che sei dotato di poteri speciali che ti permettono di conoscere i più profondi segreti di un oggetto semplicemente toccandolo? Smile

Ok, scherzi a parte, facciamo finta che tu debba comprare una Smart TV.

A parte il fatto che, se proprio ci tieni, puoi andare a vederla in un negozio o in una show room e poi ordinarla su Internet, forse, per un acquisto oculato, sono molto più utili le recensioni e le opinioni delle persone che l'hanno già acquistata e che l'hanno provata per mesi rispetto all'opinione del negoziante che vuole venderti quella che "gli è rimasta sul groppone" e che, quindi, te la descriverà come il miglior prodotto del pianeta.
Sono perfino più utili della tua opinione, che ti fai ascoltando "l'oste" e "toccando" la Smart TV! Smile

In sintesi, tutti gli e-Commerce più seri, per ciascun prodotto, hanno una sezione dedicata alle recensioni degli acquirenti.
Sì, qualcuna può essere falsa, ma questo è vero sia in senso positivo (recensioni finte lasciate da "amici" del venditore) che in senso negativo (recensioni finte lasciate dai concorrenti del venditore).
Ma quando un prodotto ha centinaia di recensioni (segno che è stato molto venduto), probabilmente queste sono molto più affidabili dei tuoi "sensi di ragno". Smile

Ma se acquistiamo tutto online, che ne sarà delle persone che lavorano nei negozi?

Tra tutte le domande questa, forse, è l'unica che merita una rispettosa e attenta valutazione.

Ho discusso questo argomento pochi giorni fa con un mio amico "scettico" che, tra gli altri, sollevava questo dubbio di carattere "etico" e al quale ho risposto così:
«Lavorano molte più persone per Amazon e per l'indotto che per i negozi e, per quanto riguarda i negozianti, devono rinnovarsi perché il mondo è cambiato.
Se qualcuno ancora fabbricasse TV con tubo a raggi catodici tu, per aiutare quella fabbrica, compreresti quella TV invece di una moderna SmartTV 4K, magari pagandola di più pur avendo una qualità inferiore, oppure suggeriresti a quella fabbrica di aggiornarsi?»

Questa, a mio parere, è la verità nuda e cruda.

Sinceramente, non mi piace tutto di questo mondo moderno e per molti aspetti preferivo le cose com'erano 40 anni fa, quando il quartiere in cui sono nato era circondato da prati, pecore al pascolo, fiumiciattoli, si parcheggiava ovunque e a qualsiasi ora e non c'era mai traffico.

Poi sono arrivati i negozi, quelli veri, grandi, con fatturati da capogiro e il panettiere, il droghiere e gli altri artigiani sono stati costretti a chiudere e il mio bellissimo, tranquillo quartiere è diventato invivibile, interamente cementificato e impossibile da frequentare a causa del traffico, tanto che appena ho potuto sono fuggito altrove.

Ora quegli stessi "ipernegozi" che hanno strangolato le piccole realtà commerciali locali sono minacciati da Internet.
Non ne sono felice, ma questo è il progresso. O ci si adegua o si soccombe.

Per finire con un po' di allegria, ti propongo questo breve, divertente video creato da subito.it, che si occupa principalmente di compravendita dell'usato, per mettere in guardia i suoi utenti contro i truffatori:

Il video fa comprendere molto bene che, quando si acquista online, valgono più o meno le stesse regole di buonsenso che si applicano nel "mondo reale" e suggerisce una regola fondamentale e universale: non fare online quello che non faresti nel mondo reale perché, citando Marco Camisani Calzolari di "Striscia la notizia", «Sembra virtuale ma è reale e quel che fate, vale!».

Quindi, fai tranquillamente i tuoi acquisti online, ma usa la testa e non fidarti di chiunque ti tenti con un'offerta (apparentemente) eccezionale! Smile

Potrebbe interessarti anche il mio articolo "Comprare su Amazon: consigli".

Se vuoi chiedere ulteriori spiegazioni o se vuoi esprimere la tua opinione, non esitare a farlo lasciando un commento Facebook, oppure contattandomi in privato!

Grazie per avermi letto fin qui! Smile

E non dimenticare di mettere il tuo "Mi piace" qui sotto! Smile

Fabio Donna

Amazon Business

Commenti Facebook

N.B.: i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione, quindi potrebbero non apparire subito.